Musica: svago, sport e compagnia in note!

Difficile non apprezzarla e amarla, probabilmente sono poche le persone al mondo che non riescono a farsi trasportare dalla bellezza che rappresenta e le emozioni e le sensazioni che suscita la musica, ma è protagonista di moltissimi momenti importanti o anche quotidiani delle nostre vite. Ricordiamo la nostra ninna nanna preferita da bambini, la prima sigla dei cartoni che abbiamo imparato a memoria e abbiamo canticchiato allo sfinimento, le prime canzoni che, già un po’ più grandicelli, ci hanno colpito e abbiamo apprezzato particolarmente, così via fino all’età adulta dove i nostri gusti musicali e la nostra abitudine di viverla, si sono definiti.

Ognuno ha uno o più generi preferiti, che stimolano sensazioni ed emozioni diverse sia in base all’umore con il quale la musica viene ascoltata sia in base al momento della vita o della giornata in cui viene riprodotta. Canzoni e melodie hanno un effetto diverso su di noi, basti pensare alle nostre sessioni di jogging durante le quali, generalmente, indossiamo le nostre cuffie per correre e ascoltiamo musica con un ritmo ben cadenzato di battiti per minuto così da avere uno stimolo e uno sprone per non lasciarci prendere dalla pigrizia. Allo stesso modo, una musica di ambiente e di sottofondo sarà riprodotta ad un volume non troppo alto e sarà di semplice accompagnamento all’atmosfera che si vuole creare.
Un altro esempio può essere una musica molto rilassante, da godersi a casa o come spesso si trova nei centri benessere al momento di concedersi una coccola rilassante, melodie spesso zen o comunque molto delicate, vengono riprodotte a volume abbastanza alto da poter essere ben ascoltate dai clienti ma senza esagerare, le note devono avvolgere e accompagnare le persone verso un’oasi paradisiaca, non stimolarli e aumentarne l’adrenalina!

Molti vengono inoltre così attirati ed affascinati dalla musica che, grazie anche ad un orecchio particolarmente sensibile e doti canore o musicali naturali, decidono di cominciare a creare e produrre la propria musica, mischiando note e strumenti in modo del tutto personale. Non tutti ce la fanno ma, cominciando spesso con tributi musicali a cantanti o band famose, cominciano a farsi spazio nel mondo della musica suonata e non solo ascoltata.
Sempre più diffusi ed apprezzati i Festival Musicali, più o meno professionistici, che vedono avvicendarsi sul palco artisti o gruppi più o meno locali e più o meno affermati che magari appartengono a qualche genere specifico. Intorno a queste manifestazioni, come ai concerti di artisti decisamente affermati e anche stranieri, seppur in misura più piccola, ruotano un gran numero di persone e la partecipazione ad eventi e concerti diventa un modo per stare in compagnia, conoscere persone e condividere con loro la passione che accomuna tutti quanti.

Che sia quindi ascoltata durante un momento di relax sul divano; durante una sessione di allenamento in palestra, riprodotta grazie al cardiofrequenzimeto che abbiamo al polso; da casa mentre ci si occupa del rinforzo muscolare grazie ad un elettrostimolatore compex; che si ascolti mentre ci si dedica alla messa in piega, utilizzando la spazzola come microfono oppure che si porti in giro a passeggio con le cuffiette o in macchina durante un viaggio, la musica è un vero e proprio accompagnamento!